Il nuovo marketing turistico: “Personal Branding”

<a href="http://www.addtoany viagra prix pfizer.com/add_to/linkedin?linkurl=http%3A%2F%2Fwww.cosadiconodime.it%2Fnews%2Fpersonal-branding-turistico%2F&linkname=Il%20nuovo%20marketing%20turistico%3A%20%E2%80%9CPersonal%20Branding%E2%80%9D” onclick=”__gaTracker(‘send’, ‘event’, ‘outbound-article’, ‘http://www.addtoany.com/add_to/linkedin?linkurl=http%3A%2F%2Fwww.cosadiconodime.it%2Fnews%2Fpersonal-branding-turistico%2F&linkname=Il%20nuovo%20marketing%20turistico%3A%20%E2%80%9CPersonal%20Branding%E2%80%9D’, ”);” class=”a2a_button_linkedin a2a_counter” title=”LinkedIn” rel=”nofollow” target=”_blank”>

Uno degli aspetti spesso più trascurati in una campagna di web marketing turistico è la cosiddetta “Reputazione Online”, ovvero la gestione e monitoraggio della reputazione dell’hotel.

La reputazione di una struttura ricettiva fino a qualche anno fa era esclusivamente rilevabile tramite recensioni su guide turistiche e riviste di settore, quindi per controllare l’immagine del proprio albergo o del proprio ristorante era sufficiente consultare questi tipi di risorse.

Oggi la reputazione è quasi esclusivamente online e va monitorata costantemente per poter avere in ogni istante il “polso della situazione” relativamente all’immagine che la nostra struttura ha nei confronti dei potenziali clienti.

Portali come TripAdvisor, Booking permettono l’inserimento di recensioni sulle strutture turistiche e ristoranti da parte dei visitatori ed è importate sapere cosa pensano sul nostro lavoro.

Ecco che è richiesta un’ulteriore strategia di marketing turistico basato sulla reputazione, essa va ottimizzata soprattutto nel fronte dell’online dove le informazioni sono poco controllabili e da valutare, per poter stimolare in positivo il potenziale turista.

Postato il