Archivi Tag: Reputation Manager

  • Il nuovo marketing turistico: “Personal Branding”

    <a href="http://www.addtoany viagra prix pfizer.com/add_to/linkedin?linkurl=http%3A%2F%2Fwww.cosadiconodime.it%2Fnews%2Fpersonal-branding-turistico%2F&linkname=Il%20nuovo%20marketing%20turistico%3A%20%E2%80%9CPersonal%20Branding%E2%80%9D” onclick=”__gaTracker(‘send’, ‘event’, ‘outbound-article’, ‘http://www.addtoany.com/add_to/linkedin?linkurl=http%3A%2F%2Fwww.cosadiconodime.it%2Fnews%2Fpersonal-branding-turistico%2F&linkname=Il%20nuovo%20marketing%20turistico%3A%20%E2%80%9CPersonal%20Branding%E2%80%9D’, ”);” class=”a2a_button_linkedin a2a_counter” title=”LinkedIn” rel=”nofollow” target=”_blank”> Uno degli aspetti spesso più trascurati in una campagna di web marketing turistico è la cosiddetta “Reputazione Online”, ovvero la gestione e monitoraggio della reputazione dell’hotel. La reputazione di una struttura ricettiva fino a qualche anno fa era esclusivamente rilevabile tramite recensioni […]

  • Reputazione Business

    La reputazione online è ramificata in varie tipologie tra cui la: Reputazione Business. Essa risponde a varie domande che un’imprenditore o un’azienda si pone spesso ad esempio: Conosco la reputazione del mio brand? Conosco la percezione che gli utenti hanno nei miei confronti? Ho bisogno di tutelare la mia immagine da eventuali situazioni di rischio imbarazzanti? […]

  • Curare l’ Identità Digitale: perché la prima impressione conta, soprattutto online!

      Le probabilità che qualcuno stia cercando informazioni su di noi sono altissime e spesso lasciamo che sia Google a gestire la nostra reputazione, non conoscendo nemmeno quali sono i risultati generati e lasciando la probabilità che questi risultati di ricerca  siano un’aggregazione di articoli critici e informazioni fuorvianti è alta. Gestire al meglio la propria personal […]

  • Gli italiani non sfruttano la Reputazione Online

    <a href="https://www prix du viagra pfizer.addtoany.com/share” onclick=”__gaTracker(‘send’, ‘event’, ‘outbound-article’, ‘https://www.addtoany.com/share’, ”);” class=”a2a_dd addtoany_share_save”> Il 63% degli Americani utilizzano il web per cercare lavoro, solo il 36% per gli Italiani. Come mai questa differenza?